Home Notizie A Villa Argentina le sculture "Identità alterate" di Emanuele Giannelli

A Villa Argentina le sculture "Identità alterate" di Emanuele Giannelli

Categoria notizia: 
Mostra
Data notizia: 
Mercoledì, 8 Giugno, 2016

Una ventina di sculture in resina e altre realizzate in bronzo e terracotta costituiscono il percorso espositivo della mostra “Identità alterate” dello scultore Emanuele Giannelli, inaugurata sabato 11 giugno a Villa Argentina, a Viareggio. Dopo la mostra di Ivan Theimer che ha chiuso i battenti lo scorso aprile, quindi, l'edificio liberty di via Fratti apre le proprie splendide sale ad una personale curata da Niccolò Bonechi. La mostra è stata prorogata fino al 4 settembre.
La mostra è promossa dalla Provincia di Lucca con il patrocinio dei Comuni di Lucca, Viareggio, Pietrasanta, Forte dei Marmi, Seravezza e Camaiore. Il percorso espositivo – con le opere tutte realizzate dal 2009 al 2016 - si sviluppa al primo e al secondo piano della villa liberty restaurata dalla Provincia di Lucca. Dai lavori museali (“Mr Kiribaty”, 2016), allestiti nel salone centrale, ad “Haida” (2009), “I visionari” (2012), “Sospesi” (2013), “Dizzy two” (2014) e “Polaroid” (2015). Opere caratterizzate da un’anatomia mutante, gruppi scultorei in cui la figura umana viene replicata perché, dichiara l’autore, «l’uomo è produttore ed allo stesso tempo consumatore, oggetto che fa mostra di sé all’interno dello scaffale di un supermercato».
La mostra a Villa Argentina sarà visitabile fino al 31 luglio da martedì a sabato con orario 10-13 e 16-24, la domenica 16-24, chiuso lunedì. Ingresso libero. Per contattare la sede espositiva: T. +39 0584 48881, musei@provincia.lucca.it

 

Collegata a una Mostra: 
si