Villa Argentina

Maioliche di Galileo Chini sulle pareti esterne di Villa Argentina

 

Situata in posizione privilegiata, riparata della pineta, a due passi dal mare e dal centro storico di Viareggio, Villa Argentina si sviluppa su tre piani, con una superficie di circa 1650 metri quadrati.
E’ circondata da un piccolo giardino dal quale si accede direttamente ad un luminoso vano di ingresso che immette nella galleria esposta a sud e nell’atrio, in cui si trova la scala principale per l’accesso ai piani superiori.
Dalla galleria si entra nella preziosa Sala degli Specchi – o Sala da Ballo – oggi luogo di svolgimento di eventi speciali, di matrimoni ed unioni civili (come Ufficio distaccato di Stato civile del Comune di Viareggio).
In fondo all’atrio si raggiunge la Saletta Verde – ex Sala da Pranzo – oggi adibita a sala conferenze, e la scala.
Una porta posizionata sotto la rampa della scala conduce agli ambienti di servizio, le antiche cucine, oggi locali di supporto alle attività culturali, collegati con le varie stanze dell’edificio attraverso passaggi interni e una scala di servizio.
Dall’ingresso, attraverso una galleria più breve, si accede ad un locale d’angolo di forma poligonale e da qui ad altre sale del piano terra, adesso adibite a sale espositive, e al vano in cui si trova l’antica scala che porta al primo piano e alla Terrazza.
Al primo piano le numerose stanze di varie dimensioni sono oggi luminose sale espositive; la sala più grande, appositamente attrezzata, ospita incontri culturali, convegni e conferenze.
Il secondo piano – ad accesso limitato - è destinato invece agli uffici a supporto delle attività culturali e alla sede distaccata del Comune di Lucca - Ufficio Promozione e Tutela del territorio.
Ancora più in alto si trova la splendida torretta che sovrasta la Villa, non accessibile al pubblico per motivi di sicurezza.
All’esterno, oltre al piccolo giardino davanti dell’edificio, una pavimentazione segue tutto il perimetro della Villa, attraversando un passaggio coperto fino al cortile sul retro, sul quale si affaccia un’ala dell’edificio che ospita la Biblioteca Senatore Milziade Caprili Onlus, aperta al pubblico e curata dall’Associazione Culturale Fondazione Milziade Caprili.

 

Facciata di Villa Argentina
Lato esterno di Villa Argentina
Tela presente nell’atrio, sono raffigurate le quattro figlie della baronessa Josefina: Felicita, Rosanna, Renata e Fernanda
Galleria con vetrate
Finestre con vetri policromi decorativi e con la monogramma della Famiglia Sant'Elia
Vetrata decorativa con forme geometriche policrome
Loggiato esterno con soffitto a vetri policromi
Dettaglio delle ceramiche di Galileo Chini con decorazioni di Pappagalli e piante decoative
Porta della Sala degli Specchi con decorazioni arabiche di colore oro
Porta d'ingresso sulla Terrazza, con decorazioni in ceramica di Galileo Chini
Sala degli Specchi, parete con finestre e due specchiere con decorazioni ai lati
 Sala residenza degli ex proprietari, gli ambienti del primo piano erano gli appartamenti privati dei proprietari della Villa
Sala degli Specchi, parete con porta e  due specchiere ai lati decorate
Sala ex proprietari adibita ad albergo, adesso destinata e adibita a convegni