Di Mercoledì

A Villa Argentina si presenta il libro "Sotto l'ombrellone" di Pier Luigi Ghilarducci

Fotografia della terrazza di Villa Argentina
Martedì, 24 Settembre, 2019

E’ in programma domani – mercoledì 25 settembre – alle 17,30 a Villa Argentina a Viareggio la presentazione del libro “Sotto l’ombrellone“ di Pier Luigi Ghilarducci, nell'ambito della rassegna "Di mercoledì: scrittori e lettori a Villa Argentina" promossa e curata dalla Provincia di Lucca. 
All’incontro – ad ingresso libero – parteciperanno l’autore della pubblicazione (Giovane Holden edizioni) e l’editor nonché attore teatrale Francesco Grassi Niccolai.

La sinossi del libro recita che: in uno stabilimento balneare della costa versiliese, ai piedi delle Apuane, ogni anno si ritrovano clienti abituali e occasionali. Vicino a ogni ombrellone, materassini, palette, secchielli e salvagente laddove ci sono bambini, tavole da surf per gli sportivi, policrome riviste di gossip e gli immancabili best-seller dell’estate. A una prima occhiata pare di essere di fronte alla grande tavolozza di un pittore impressionista. Lì, ognuno sotto il proprio ombrellone, vivono il periodo più divertente dell’anno, raccontandosi storie vecchie e nuove. Molte cose accadono sulla spiaggia e gli ombrelloni ascoltano. La gente, ingenuamente, pensa che la loro funzione sia quella di schermare i raggi del sole, ma non è così. Durante ogni stagione assorbono tante notizie che portano con loro quando sono stipati in un magazzino... è in quel momento che possono raccontarsi e sognare la prossima estate.

Pier Luigi Ghilarducci è nato a Viareggio, ha vissuto a Torre del Lago e Firenze dove risiede. Giornalista, fotografo, scenografo, tra le sue pubblicazioni ricordiamo: A pesca in Toscana dove anche l’acqua è storia; Vivere il fiume; Vivere il fiume (II edizione); Nell’acqua e sulle rive; Il Lago di Massaciuccoli; Storia di Torre del Lago Puccini, dove natura e musica sono di casa; Il giardino di Luca (Giovane Holden) che ha ottenuto il 5° posto al Premio San Domenichino di Massa e la Menzione d’Onore al Premio Lord Byron di Porto Venere.

 

Per informazioni : Tel. 0584-1647600
Villa Argentina, via Fratti angolo via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it 
 

A Villa Argentina l’incontro con la psicologa Angela Marranca autrice di “Lettura e emozioni - Un dialogo con Proust”

Locandina dell'incontro con la psicologa Angela Marranca
Martedì, 17 Settembre, 2019

E’ in programma domani – mercoledì 18 settembre – a Villa Argentina a Viareggio l’incontro con la psicologa Angela Marranca, autrice del libro “Lettura ed emozioni – Un dialogo con Proust” che sarà presentato alle 17,30 nell'ambito della rassegna "Di mercoledì: scrittori e lettori a Villa Argentina" promossa e curata dalla Provincia di Lucca. 

Ci sono letture che cambiano la vita interiore, dando voce a ricordi ed emozioni, sino a quel momento indecifrabili. La scrittura di questo libro (edito da Moretti&Vitali) è il risultato di rivelazioni scaturite dalla lettura dell'opera di Proust, che ci mette di fronte ad interrogativi cui è difficile rispondere, a contraddizioni che a volte ci immobilizzano; ci richiama sempre il rovescio di ogni cosa e minaccia le nostre illusorie certezze, ma ci fa intravedere un altro mondo possibile. E' il mondo dell'interiorità, della memoria involontaria, del sogno. Dirà Proust, alla fine, che "la vera vita, la vita finalmente riscoperta e illuminata, la sola vita, dunque, pienamente vissuta è la letteratura. Vita che, in un certo senso, abita in ogni istante in tutti gli uomini non meno che nell'artista".

Angela Marranca, psicologa e psicoterapeuta, si è laureata in Lettere a Palermo e in psicologia a Roma. Vive e svolge la sua attività a Firenze. Si è interessata al tema dell'intersoggettività e dell'identità di genere ed ha scritto, insieme a Giuliana Ponzio, Mai come lei (1996). Sul pensiero narrativo ha pubblicato Soggetti narranti (2002). L'importanza della relazione in psicoterapia è stato il tema del testo Quale cura per la psiche? (2007). La difficile esperienza delle separazioni nelle storie di vita è stata oggetto di riflessione in Separarsi (2012).

Per informazioni : Tel. 0584-1647600
Villa Argentina, via Fratti angolo via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it 

VILLA ARGENTINA - si presenta "Marmo Rosso" di Antonella Serafini

Invito all'evento 11 settembre
Martedì, 10 Settembre, 2019

“Marmo Rosso – misteriosa morte a Pietrasanta” è il titolo del libro di Antonella Serafini, storica dell’arte che dal 2012 ha esordito nella letteratura gialla, che sarà presentato domani – mercoledì 11 settembre - alle 17,30 a Villa Argentina a Viareggio alla presenza dell’autrice e della giornalista Chiara Sacchetti nell'ambito della rassegna "Di mercoledì: scrittori e lettori a Villa Argentina" promossa e curata dalla Provincia di Lucca. 

Il libro, edito da Cinquemarzo, prende spunto dalla misteriosa morte di un'artigiana scultrice che mette in subbuglio Pietrasanta. Clara Monti da molti anni collabora con numerosi artisti per la realizzazione delle loro opere, la sua scomparsa è un serio problema per loro. Il maresciallo Fanfani indaga sulle cause della morte per essere sicuro che si tratti proprio di una disgrazia, nel fare questo entra in contatto con il variegato e affascinante mondo degli scultori che da ogni parte del mondo giungono nella cittadina versiliese. Lo "aiutano" nelle indagini una gallerista e una critica d'arte. Quest'ultima, giunta sul luogo della disgrazia alcuni istanti dopo che si era consumata, sembra essere in possesso della soluzione dell'enigma, ma non lo sa.

Antonella Serafini, storica e critica d'arte, dal 1985 cura mostre di pittura, scultura e fotografia in Italia e all'estero. Ha pubblicato numerosi cataloghi e saggi prevalentemente sull'arte del XX secolo. Ha ideato, progettato e realizzato la Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea (GAMC) di Viareggio curandone il primo ordinamento e pubblicandone il resoconto museografico nel volume "L'invincibile dialogo". Nell'agosto del 2012 esordisce come scrittrice di libri gialli dando alle stampe "Il tappeto di tigre".

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Per informazioni : Tel. 0584-1647600
Villa Argentina, via Fratti angolo via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it 

A VILLA ARGENTINA: si presenta il libro “Lina“ di Lucia Castellani

Invito presentazione 4 settembre
Martedì, 3 Settembre, 2019

Una storia che è diventata libro, un libro che è un omaggio a Lina e a tutte quelle donne che hanno saputo mantenere, anche in tempi difficili, la propria indipendenza e individualità.
“Lina“ è il titolo del volume di Lucia Castellani che sarà presentato domani – mercoledì 4 settembre - alle 17,30 a Villa Argentina a Viareggio alla presenza dell’autrice e di Michele Quirici nell'ambito della rassegna "Di mercoledì: scrittori e lettori a Villa Argentina" promossa e curata dalla Provincia di Lucca. 

Nella "Berretteria" dei miei nonni è cresciuta una ragazza del primo '900 – scrive l’autrice del libro edito da Tagete edizioni - una giovane donna vivacissima, curiosa e innamorata del mondo intero e tale rimase per tutta la vita. Nel libro, attraverso Lina, racconto della sua famiglia, della mia famiglia e anche un episodio romantico e un po' misterioso. L'episodio dell'incontro notturno con un soldato americano (siamo nel 1944 nel periodo immediatamente successivo alla battaglia dell'Arno che si risolse con la ritirata tedesca e l'arrivo degli americani a Pontedera) dal quale scaturì una bella amicizia fra i due.

Lucia Castellani è nata a Pontedera (Pisa) nel 1948. Si è diplomata alla scuola magistrale e ha insegnato per 37 anni in una scuola elementare. Nel suo percorso di maestra in una delle prime scuole a tempo pieno della provincia di Pisa ha cercato di sviluppare nei bambini la creatività attraverso la scrittura, la lettura, il disegno e altre attività ludiche. Una volta in pensione si è dedicata, come passatempo, alla scrittura.

Per informazioni : Tel. 0584-1647600
Villa Argentina, via Fratti angolo via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it 

VILLA ARGENTINA: mercoledì 3 luglio a Viareggio si presenta il libro  “Se fosse un giorno sarebbe giovedì” di Daniela Donatella Pieruccini

Invito all'evento del 3 Luglio con il titolo "Se fosse un giorno sarebbe giovedì"
Martedì, 2 Luglio, 2019

“Se fosse un giorno sarebbe giovedì” è il titolo del libro di Daniela Donatella Pieruccini che sarà presentato domani – mercoledì 3 luglio – alle 17,30 a Villa Argentina a Viareggio, nell'ambito della rassegna "Di mercoledì: scrittori e lettori a Villa Argentina" promossa e curata dalla Provincia di Lucca.

All’incontro, oltre all’autrice, sarà presente come moderatrice Emma Viviani, sociologa, scrittrice e presidente dell'Associazione Araba Fenice di Viareggio. 

Il volume (edito da L’erudita) è una raccolta di racconti che ruotano intorno a momenti rilevanti della vita dei protagonisti che si trovano a ripercorrere snodi significativi della propria esistenza e ad affrontare pensieri dolorosi, in un faccia a faccia continuo tra presente e passato.
Non si tratta di una rassegna di storie e situazioni che impongono una scelta, non ci sono seconde possibilità, i personaggi non vengono posti davanti a un bivio: ‘Se fosse un giorno sarebbe giovedì’ è un momento di rivelazione, per ognuno di loro. La vita è andata avanti ma non abbastanza da non poterne modificare la rotta e ricalcolare un percorso che si fa viaggio interiore, per acquisire coscienza e consapevolezza del proprio vissuto. Che sperimentino un tuffo nel vuoto o un viaggio nel tempo, i personaggi descritti da Pieruccini, con linguaggio intimo e un tono spesso disincantato, sentono di non potersi sottrarre al bisogno di autenticità, anche a costo di immergersi nell'oscurità dei propri abissi, per dare un senso.

Daniela Donatella Pieruccini è nata a Taormina nel 1959. Ha vissuto a Bagnone e dal 1967 vive a Viareggio. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne all'Università di Pisa, dopo qualche esperienza in una cooperativa di servizi congressuali e traduzioni, ha vinto il Concorso ordinario a cattedre e dal 1987 insegna Inglese negli Istituti di secondo grado. Tra i molteplici impegni professionali e familiari, coltiva la passione per i viaggi e - da sempre la più grande - per la lettura, senza dimenticare l'interesse, tra i vari generi musicali, per la musica rock.

Per informazioni: Tel. 0584-1647600
Villa Argentina,Via Fratti angolo Via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it 

VILLA ARGENTINA: si presenta "Crescevano sogni " di Stefano Carlo Vecoli

Crescevano Sogni
Martedì, 19 Marzo, 2019

Sarà presentato domani – mercoledì 20 marzo - a Villa Argentina, a Viareggio, alle 17.00, nell’ambito della rassegna “Di Mercoledì: Scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina” promossa dalla Provincia di Lucca, il romanzo “Crescevano sogni” di Stefano Carlo Vecoli a cui sarà affiancata anche l’illustrazione delle opere pittoriche del catalogo “Presenze Toscane”.
All’incontro, oltre all’autore parteciperanno il saggista e divulgatore culturale Manrico Testi, e la docente Chiara Sacchetti.

Crescevano Sogni (Porto Seguro Edizioni) è ambientato nella Versilia ruggente dei mitici anni sessanta, dove un gruppo di ragazzi di umili origini cresce e diviene adolescente: sullo sfondo gli echi degli scontri al locale "La Bussola" e del caso Lavorini. I ragazzi crescono e la scuola superiore viene vista come luogo di emancipazione e riscatto sociale. La tumultuosa passione politica di quegli anni si intreccerà con l'amore, le amicizie, e andrà a scontrarsi, tra forti emozioni e sogni di libertà e ribellione, con una realtà in cui si susseguono, in Italia, attentati e stragi, scontri ideologici e violenze fisiche. 

Presenze Toscane, invece, rappresenta una narrazione pittorica e onirica di una regione, in cui l'autore è nato e vive, che è dentro ogni nativo e che accoglie e al tempo stesso può intimidire chi viene da fuori. Territorio e città, alberi e vigne, mari e montagne di pietra candida, contrasti che si sono equilibrati e amalgamati nei secoli.

Stefano Carlo Vecoli nasce a Viareggio in tempo per attraversare, nella sua adolescenza, i passionali anni Settanta. Architetto e docente di disegno e storia dell'arte, ha scritto diverse opere tra cui i romanzi Il pranzo dei Burlanti (2002 - I premio Firenze, Capitale d'Europa 2007); Il Pezzente di Denari (2006 - II premio Firenze, Capitale d'Europa 2006) e Crescevano Sogni, Fiorivano Eskimi" ( 2013- Finalista premio "Firenze, Capitale d'Europa" 2014)" e i racconti, premiati a vari premi nazionali, tra cui Starnazzatori, Ogni mela al suo posto, Dolci Sensazioni, Cercando un decalogo. Ha curato cataloghi d'arte, dvd e mostre. 
Dipinge e dal 2012 ha esposto le sue opere in varie personali e in numerose collettive. Ha all'attivo numerosi cataloghi delle sue opere, visionabili sul sito https://issuu.com/stefanocarlovecoli. 
L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Per informazioni : Tel. 0584-1647600
Villa Argentina,Via Fratti angolo Via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it 
 

A Villa Argentina la presentazione del libro su Lucca e sulla scoperta del genius loci di Francesco Petrini

 “Di Mercoledì: Scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina”
Martedì, 4 Dicembre, 2018

Continuano gli appuntamenti culturali a Villa Argentina, a Viareggio nell’ambito della rassegna culturale “Di Mercoledì: Scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina”.
Domani, mercoledì 5 dicembre, alle 17,30, verrà presentato il libro “Lucca. Memorie, vissuti e percorsi eccentrici alla scoperta del genius loci” di Francesco Petrini, edito da Tra le Righe Libri. 
La protagonista del libro è la meravigliosa città di Lucca, antica piccola capitale dalle grandi bellezze architettoniche e artistiche, raccontata in un tempo in cui era circondata da una pianura verde e incontaminata, fra ricordi suggestivi e vivaci visioni del presente.
Alla presentazione, oltre all’autore, interverranno Maria Vera Cresti, docente di Storia comparata dell'arte dei paesi europei all'Università di Roma 3 e Enrico Romiti, presidente del CISCU, Centro Internazionale per lo Studio delle Cerchia Urbane.

 
Francesco Petrini ha insegnato per 20 anni nella scuola primaria impegnandosi, fra l'altro, nel Movimento di Cooperazione Educativa a livello locale e nazionale. Ha concluso la professione come dirigente scolastico e ha svolto un'intensa attività di formazione degli adulti specialmente nel sindacato. Nel 2006 ha coordinato il lavoro di stesura di un libro per il centenario della Camera del Lavoro di Lucca. Ha dato vita al Gruppo FB dei "Custodi della Città per la Consulta sulla Cultura" e, dal 2016, è presidente dell'Associazione Culturale "Custodi della Città per gli Stati Generali sulla Cultura". Ha elaborato e diretto un progetto di Archeologia industriale e storia sociale per il Comune di Lucca, presentato nel novembre 2015 alla Fondazione Banca del Monte. Nel 2016 ha pubblicato il volume "L'industrializzazione in Lucchesia 1880-1901" (Pacini Fazzi editore). Collabora, a partire dal novembre 2017, con il Consorzio di Bonifica Toscana Nord, per un Progetto di mappatura dell'antico Condotto pubblico di Lucca. E' membro del Consiglio Direttivo della Consulta della Cultura del Comune di Lucca. È nonno felice di quattro nipoti.

Per informazioni : Tel. 0584-1647600
Villa Argentina,Via Fratti angolo Via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it 
 

INCONTRI - dedicato alla figura di Maria Aurelia Oriente l'appuntamento di domani 21 novembre a Villa Argentina

“Di Mercoledì: Scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina”
Martedì, 20 Novembre, 2018

E’ dedicato alla figura di Maria Aurelia Oriente l’incontro di domani – 21 novembre – della rassegna letteraria “Di Mercoledì: Scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina” promossa dalla Provincia di Lucca. 
L’appuntamento delle 17,30 vedrà protagonista il prof. Giuseppe Paoli che nell’occasione ripercorrerà l’importanza, la vita e le opere di Maria Aurelia Oriente, nata a Pietrasanta nel 1915 (scomparsa nel 2014) e autrice di opere come "Luci sulla darsena", "La terra, il mare, i sentimenti" e "Come nel vento le foglie".

Maria Aurelia Oriente, prima di tre sorelle, cresce in un ambiente familiare dove si respira aria del passato; la madre, Laura Balena, parente dei proprietari del bagno Balena, ha trasmesso in casa le atmosfere vissute nel momento in cui Viareggio splendeva ed era frequentata da grandi personaggi come Giacomo Puccini, Ermete Zacconi, Eleonora Duse, D'Annunzio, la cantante lirica Krusceniski e tantissimi altri personaggi famosi. Fino dall'adolescenza, Maria Aurelia sente forte il bisogno di vivere e respirare atmosfere che con i loro suoni, odori, colori e sapori, delineano già i suoi orizzonti di poetessa. L'amore per la natura e le emozioni che essa dona sono sempre alla base delle sue opere. Le poesie sono anche un lungo viaggio attraverso il lento incedere dei giorni e ne diventano la loro sinfonia, sono note piene di gioia, ma anche di nostalgia fra sogno, desideri e realtà, sono prima di ogni altra cosa un bisogno vitale che desidera leggere la vita solo con gli occhi dell'anima. 
L’ingresso è libero.

Per informazioni : Tel. 0584-1647600
Villa Argentina,Via Fratti angolo Via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it

 

Appuntamento con la poesia di Renato Gérard

Domani 17 gennaio per la rassegna letteraria 'Di Mercoledì' promossa dalla Provincia

A Villa Argentina appuntamento con la poesia di Renato Gérard

 

Spazio alla poesia per il prossimo appuntamento della rassegna letteraria "Di mercoledì" a Villa Argentina a Viareggio. Domani - 17 gennaio - alle 17,30 sarà presentata infatti l'antologia poetica "Il viaggio e le parole" di Renato Gérard.

Italiano

A VILLA ARGENTINA si presenta "Il Piccolo comandante" di Annibale Guidi

Invito: presentazione libro - Il piccolo comandante

Domani 10 gennaio per la rassegna letteraria 'Di Mercoledì' promossa dalla Provincia a Villa Argentina si presenta "Il Piccolo comandante" di Annibale Guidi

Continuano gli appuntamenti della rassegna letteraria "Di mercoledì" a Villa Argentina a Viareggio. Domani - 10 gennaio - alle 17,30 sarà presentato il libro "Il piccolo comandante - Un marinaio viareggino sul Norge alla conquista del Polo" di Annibale Guidi. (Edizioni Cinquemarzo).

Italiano